Puoi arrivare da qualsiasi parte, nello spazio e nel tempo, dovunque tu desideri.

lunedì 30 maggio 2016

Pochi giorni

Io in questa stanza, in questo appartamento mi sento bene, quasi protetta dalla nevrosi che incalza dentro e fuori di me.
Pochi giorni all'anno per prendere fiato e provare a salvare quel salvabile di me.
Mi piace pensare che tra breve tempo sarà migliore ogni cosa, sebbene sia difficilissimo.

Amo il canto dei gabbiani, da stanotte ne sono in attesa.

5 commenti:

franco battaglia ha detto...

Si vede che no stai a Roma.. qui i gabbiani ti si piazzano davanti e devi chiedere permesso...
svanita ogni poesia.. frantumati i sogni... le grandi città appiattiscono e non lasciano spazio.. chi resiste è anomalo.. anzi, proprio uno strano...

carolina verzeletti ha detto...

È bello pensare che le cose saranno migliori,difficile vero, eppure io non smetto mai di crederlo e di darmi da fare perché sia così. Te le auguro davvero "le cose migliori"
Ciao.



VelaBianca ha detto...

Io amo il canto dei gabbiani..delle notti romane.
A volte sono l'unica vera compagnia.
Cmq capisco ciò che intendi Franco ed solo una questione di eccesso vissuto ogni giorno.

Apprendista Nocchiero ha detto...

Ricordavob dai aver scritto due righe qui ma forse mi confondo o forse si saranno perse fra le onde di questo mare informatico.
Non importa.

In fondo penso che tutti amino farsi cullare dal garrito dei gabbiani

l'alternativa ha detto...

Anche a me piace pensare che le cose diventino migliori anche se mi sembra sempre più un'utopia. Il mio sogno : lo scoppio della pace mondiale!!!!!!!!! Esagero di brutto, lo so
Emi